Benvenuti!

Siamo a Siracusa, Ortigia

A 100 metri dal mare, Riviera di Levante e dai parcheggi di Ortigia.
A 5 minuti da Piazza Duomo e ancor meno dall’Apollonion e dalle principali vie del centro storico (Corso Matteotti, Via delle Maestranza). Per esplorare Ortigia, ti consigliamo la visita del sito Wikipedia.


Parliamo del nostro bed & breakfast

L'edificio in cui abbiamo realizzato la nostra struttura risale ai primi del novecento, sullo stile di quelle che erano le vecchie case del centro storico, con le irregolarità dei corridoi e delle stanze.

La struttura è estesa su due piani e gode di una terrazza, pavimentata in maiolica, da cui si vedono i tetti con le classiche tegole di terracotta ed uno scorcio di mare.

Al primo piano si accede attraverso una scala antica in marmo tipica dell’epoca, l’ingresso della stanza dove si ricevono gli ospiti è evidenziato da degli archi, in pietra da intaglio, di Palazzolo, che richiama la pietra da intaglio che bordeggia sia le finestre che i finestroni di tutto l’edificio. In particolare, l’arco d’ingresso del corridoio mette in risalto la pietra antica del tempo, pietra tufacea color giallo ocra “Pietra Giurgiulena”, elemento caratterizzante delle case del centro storico.
Nelle camere la peculiarità sono le antiche volte e voltine del periodo, caratterizzate dall’utilizzo del gesso e della canna di bambù, nelle quali spiccano gli intrecci dei decori antichizzati, sia delle cornici e sia dei centri dei lampadari. Al secondo piano, si accede attraverso una seconda scala in legno (castagno) nella quale risalta il corrimano, tutto inciso e le balaustre sfumate con pennellate d’oro-vecchio. Il tutto combinato al set di lampadari, appliques, lampade distribuite sia nelle stanze che nei corridoi, a sua volta, a questa scala se ne sopraeleva un’altra, tutta in vetro trasparente.

Arrivati al secondo piano si accede alle altre camere, qui l’elemento distintivo, sono i solai in legno, con le travi a vista, il color mogano mette in risalto le venature e i nodi del legno, creando un effetto “maculato” che da calore all’ambiente.

Tutte le camere accedono a dei balconcini attraverso dei finestroni in pietra da intaglio e con infissi in legno di larice, con gli scuri e vetro camera. I balconcini tipici dell’epoca hanno il calpestio in marmo e le ringhiere in ferro pieno. Da qui diparte un corridoio che porta alla terrazza attraverso un sottopassaggio ad archi e pareti di pietra naturale a vista salendo una scala in ferro.

Un cenno a parte merita l’arredo della struttura, che per i mobili, i tendaggi, le greche a tappeto sui pavimenti, appliques in stile tiffany, le cornici, i rivestimenti dei bagni in porcellanosa spagnola, le cabine doccia con idrogetto, lo scrittoio Carlo X, il candelabro in ottone del ricevimento, i quadri in papiro, creano un pathos non comune ed il terrazzo rivestito in maiolica, tipica del luogo, adornato con piante e fiori suggella l’unicità della struttura.

Utilizzo internet 24 ore su 24 gratuito.

Enzo Calabrò

 

I prezzi

Vedi i nostri prezzi per tutto l'anno del 2014